Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie.

Menu
Loading…
  • 0
  • 1

Scirocco - Festival di cinema, musica e contaminazione delle arti

22|08 21.00
Palazzo Hippoliti*, Pergine

Concerto di Interiors (Valerio Corzani ed Erica Scherl) sulle spettacolari immagini naturalistiche del film Planet Ocean, di Yann Arthus-Bertrand, Brasile/Senegal/Panama/ Australia 2012, 94’.

*In caso di maltempo, lo spettacolo si svolgerà al Teatro comunale di Pergine.

Ingresso 5 euro

“Interiors” è un viaggio che unisce elettronico e analogico e cavalca il ritmo senza mai abusarne. Approfittando delle suggestioni suggerite dalle immagini dei super8 sperimentali di Derek Jarman, VALERIO CORZANI (voce, basso semiacustico, basso tinozza, percussioni, laptop e Iphone) ed ERICA SCHERL(violino, effetti e looper) mettono in moto un tracciato pieno di fibrillazioni e sorprese. Groove ossessivi stemperati dal violino di Erica Scherl (Alboreo, Gohatto, Violongeria), corde acide arrotondate dai bassi profondi di Valerio Corzani (Mau Mau, Mazapegul, Daunbailò, Gli Ex, Corzani Airlines) in un continuo scambio di ruoli che non perde mai d’occhio il sostegno percussivo e la balance ritmica. Squarci dub, improvvisazioni di taglio jazz, collage timbrici che sfiorano il glitch, sfumature etniche…incorniciato dallo spoken poetry di Corzani i cui testi sono accomunati dalla descrizione di paesaggi che possono sembrare "esterni" se non fosse per la dimensione onirica potente che li fa ridiventare "interni"…come quadri di Dalì. Arredamenti sonori per ambienti che fluttuano e si trasformano. Un viaggio musicale che si presenta davvero onirico e “stupefacente”. Corrispondenze d’amorosi sensi, strategie dei sentimenti, ipotesi di corteggiamenti tra coppie di elementi mai scontate: il violino e il basso, il legno e il magnete, le frequenze e i chip, le immagini e i suoni, i cerchi ritmici e le fughe solistiche…
Gli Interiors si sono già esibiti in prestigiosi festival e in una lunga teoria di club del nostro paese, tra questi: “Lugo Contemporanea”, “Adriatico Mediterraneo” di Ancona, “Leggere la città” di Pistoia, “mob” di Bologna, “Looped” di Pisa.